Diaframmi

I diaframmi sono utilizzati per realizzare degli schermi verticali di spessore ridotto rispetto allo sviluppo in profondità.

I diaframmi vengono utilizzati nelle seguenti applicazioni:

– opere di sostegno per scavi verticali profondi (linee metropolitane, banchine portuali, gallerie artificiali, etc.)

– opere d’impermeabilizzazione (schemi al di sotto di corpi di diga, cinturazioni di discariche …)

– elementi portanti profondi (setti isolanti) in sostituzione di pali.

In funzione delle singole applicazioni il materiale costituente il diaframma potrà essere una miscela autoindurente

o un calcestruzzo armato.

 

Le forme e le sezioni normalmente utilizzate sono le seguenti:

diaframmi lineari costituiti da una successione di elementi contigui a sezione rettangolare di spessore compreso

tra 500 e 1500 mm e larghezza variabile da 2 a 3,5 metri;

– diaframmi a “T” costituiti da una serie di elementi  contigui con sezione a forma di T di spessore massimo 1 metro.

La dimensione dell’ala varia da 2,5 a 3,5 metri.

La profondità in entrambi i casi può superare i 40 metri.

L’ esecuzione del singolo pannello è simile a quello di un palo trivellato tradizionale; l’ utensile di scavo è costituito da una benna mordente di tipo meccanico o preferibilmente idraulico.

In alternativa alle tradizionali benne a fune o kelly è possibile utilizzare la tecnologia “Hydrofresa”.

Are You a Human

Enter the sum of 5 + 11 below to prove you are a human.
Piazza Lecce nº11,
CP: 00161 Roma (Italia)

Tel: 064402161 Fax: 0677262627
P.I 09538891004
Email: opereperilsottosuolo@gmail.com

opereperilsottosuolo@gmail.com
www.opereperilsottosuolo.it
Map On